Giuseppe: da 322 anni, l’altro patrono di Torino
A cura di - 19 apr, 2017
0
  • DSC_0746 Massimo Masone
  • DSC_0752 Massimo Masone
  • DSC_0762 Massimo Masone
  • DSC_0780 Massimo Masone
  • DSC_0791 Massimo Masone
  • DSC_0852 Massimo Masone
  • DSC_0893 Massimo Masone
  • DSC_0913 Massimo Masone
  • DSC_0928 Massimo Masone
  • DSC_0950 Massimo Masone
  • DSC_0958 Massimo Masone
  • DSC_0974 Massimo Masone
  • DSC_0978 Massimo Masone
  • DSC_0992 Massimo Masone
  • DSC_1033 Massimo Masone
  • DSC_1042 Massimo Masone

Il Gruppo Storico Pietro Micca ha preso parte alle celebrazioni per il 322° anniversario dell’atto di affidamento di Torino al patrocinio di San Giuseppe, compatrono della città, tenutesi il 19 marzo scorso presso la Chiesa di Santa Cristina. Fu una carmelitana del monastero di Santa Cristina, Maria degli Angeli, a chiedere alla Madama Reale, Maria […]

Il Gruppo Storico Pietro Micca ha preso parte alle celebrazioni per il 322° anniversario dell’atto di affidamento di Torino al patrocinio di San Giuseppe, compatrono della città, tenutesi il 19 marzo scorso presso la Chiesa di Santa Cristina.
Fu una carmelitana del monastero di Santa Cristina, Maria degli Angeli, a chiedere alla Madama Reale, Maria Giovanna Battista di Savoia-Nemours, che venisse istituito il culto del santo poi ufficializzato nel 1695 dal Consiglio Comunale. La stessa, nel 1706, predisse la vittoria dell’armata ducale – raffigurata nel grande affresco della Chiesa – nel giorno di Maria Bambina.

Torino Storia
Torino Storia

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *